giovedì 30 settembre 2010

Il corpo umano è la nuova fonte rinnovabile


In Giappone le ferrovie GR East producono energia sfruttando il transito dei passeggeri nelle stazioni grazie a elementi piezoelettrici inseriti nel pavimento.Questa tecnica è utilizzata anche in due note discoteche di Londra e Rotterdam e sui marciapiedi di Tolosa.Invece in Cina la scarpa Pioner sfrutta la forza cinetica per caricare due led che illuminano la strada.Mentre la Philips ha progettato un generatore che produce elettricità dal movimento degli arti inferiori per alimentare lettori mp3 e cellulari.La scoperta che più fa capire l'importanza delle fonti rinnovabili è la pruduzione di energia dal seno.Questa scoperta se la contendono il Giappone che applica micro panneli sul regiseno e San Francisco che sfrutta la cinetica con l'ondeggiamento del seno .Tutte queste scoperte che sono indentificate in piccoli momenti quotidiani della vita di un uomo sono produttivi e soprattutto importanti ,perchè cambiano e migiorano la vita dell'uomo stesso.L'uomo ha diritto ad avere un ambiente sano ma soprattutto ha il dovere di difenderlo e rispettarlo.

Pasquale Valerio Albano

LA GREEN ECONOMY Può RILANCIARE UN PAESE


A UN PASSO DA NOI SI DA OCCUPAZIONE CON LE ENERGIE RINNOVABILI
Uno dei Paesi più industrializzati al mondo , la Germania , ricopre il 16% del fabbisogno con le energie rinnovabili : sole , vento , alberi ,terra, abbattendo anche il 18% dell’emissione dei gas serra , i quali in Italia sono aumentati nello stesso periodo del 10%. Tutto questo è stato possibile grazie alle leggi sulle energie rinnovabili votate nel 2000 dal 90% del Parlamento , maggioranza e opposizione insieme , per la prima volta , votando un progetto che possa aiutare a conservare l’ambiente , che possa aiutare a sconfiggere tutte le malattie causate dai gas , che possa dare in 10 anni circa 750.000 posti di lavoro , tutto questo scritto in una semplicissima legge da 10 pagine . Questo progetto non si ferma qui , nel 2020 riusciranno ad abbattere il 20% di Co2 emesso, coprendo infine il 20% di fabbisogno nazionale con energie rinnovabili , pulite e a costo zero .Anzi i dati citati poc’anzi erano le previsioni pessimistiche , perché altri invece studiosi sostengono che riusciranno a ricoprire il 60 % del fabbisogno con la green economy .Non finisce qui , perché la più grande compagnia energetica tedesca , l’Enertrag, ha avuto la brillante idea di costruire la prima centrale mista al mondo . L’Enertrag sfrutta l’energia eolico non solo per fare l’energia elettrica, ma anche per produrre l’idrogeno che potrà essere immagazzinata in distributori per il traffico veicolare. A Berlino esiste il centro di ricerca sulle energie rinnovabili , dove studiano più di 20mila studenti . Grazie ai loro studi , la Germania , vuole aumentare l’efficienza e abbassare i costi delle energie pulite . Grazie a questi studi il costo di un metro quadrato di un pannello fotovoltaico , è passato da 150 euro a meno di 50 euro. Tutti questi studi porteranno molti benefici non solo ambientali ma anche economici .L’Italia chi e soprattutto cosa aspetta?
Pasquale Valerio Albano

Togliamo i Killer dalle nostre Città


L'amianto è un killer silenzioso che uccide meglio dei sicari di mafia e camorra

L’amianto rappresenta l’inquinante a maggiore impatto ambientale nelle aree urbane, tanto da indurre le autorità competenti a disporre dei blocchi del traffico per ridurne il fenomeno ,perché la presenza di queste fibre estranee all’interno dei polmoni, può comportare l’insorgenza di malattie come asbestosi , nonché tumori della pleura, ovvero il mesotelioma pleurico e dei bronchi , ed il carcinoma polmonare . Per questo tutte le amministrazioni dovrebbero provvedere a sostituire l’amianto con fonti di energia ecosostenibili ,prendendo come esempio la Città di Lecce, la quale ha sostituito L’AMIANTO ai moduli fotovoltaici , aderendo al progetto “ETERNIT FREE” .Lecce è stata la prima città e provincia italiana ad aver aderito a questa iniziativa promossa da Legambiente e azzero co2. Questo progetto consiste di eliminare ogni traccia di amianto che è situato sulle coperture delle aziende e sostituirle con moduli fotovoltaici .
Questo progetto viene finanziato dagli incentivi speciali introdotti dallo stato (“ dm del 19 febbraio 2007”). Con questa iniziativa la città di Lecce si candida a diventare la prima città in Italia ad avere fonti di energia ecosostenibili e libera dall’amianto . Questa iniziativa vuole sensibilizzare anche le altre amministrazioni comunali e provinciali italiane e informare le altre attività agricole e industriali della possibilità di utilizzare incentivi nazionali e regionali per interventi di sostituzione dell’eternit con impianti fotovoltaici .Questo progetto oltre a portare benefici per la salute dei cittadini e per l’ambiente , comporta anche ad avere energia pulita a costo zero , sfruttando “madre natura” .

Pasquale Valerio Albano

UN PAESE ESEMPIO

Loading...