giovedì 30 settembre 2010

Togliamo i Killer dalle nostre Città


L'amianto è un killer silenzioso che uccide meglio dei sicari di mafia e camorra

L’amianto rappresenta l’inquinante a maggiore impatto ambientale nelle aree urbane, tanto da indurre le autorità competenti a disporre dei blocchi del traffico per ridurne il fenomeno ,perché la presenza di queste fibre estranee all’interno dei polmoni, può comportare l’insorgenza di malattie come asbestosi , nonché tumori della pleura, ovvero il mesotelioma pleurico e dei bronchi , ed il carcinoma polmonare . Per questo tutte le amministrazioni dovrebbero provvedere a sostituire l’amianto con fonti di energia ecosostenibili ,prendendo come esempio la Città di Lecce, la quale ha sostituito L’AMIANTO ai moduli fotovoltaici , aderendo al progetto “ETERNIT FREE” .Lecce è stata la prima città e provincia italiana ad aver aderito a questa iniziativa promossa da Legambiente e azzero co2. Questo progetto consiste di eliminare ogni traccia di amianto che è situato sulle coperture delle aziende e sostituirle con moduli fotovoltaici .
Questo progetto viene finanziato dagli incentivi speciali introdotti dallo stato (“ dm del 19 febbraio 2007”). Con questa iniziativa la città di Lecce si candida a diventare la prima città in Italia ad avere fonti di energia ecosostenibili e libera dall’amianto . Questa iniziativa vuole sensibilizzare anche le altre amministrazioni comunali e provinciali italiane e informare le altre attività agricole e industriali della possibilità di utilizzare incentivi nazionali e regionali per interventi di sostituzione dell’eternit con impianti fotovoltaici .Questo progetto oltre a portare benefici per la salute dei cittadini e per l’ambiente , comporta anche ad avere energia pulita a costo zero , sfruttando “madre natura” .

Pasquale Valerio Albano

Nessun commento:

UN PAESE ESEMPIO

Loading...